venerdì 20 gennaio 2012

Naufragio Costa Concordia agg 35

10,30 – Nel pomeriggio un ROV (remotely operated vehicle), un sottomarino teleguidato, verrà immerso vicino al relitto per analizzare il fondale e provare a capire se è possibile ancorare la nave per evitare l’inabissamento.

10,26 – Le ricerche continuano a essere sospese, dato che la nave si sta muovendo lentamente, di circa 1 centimentro e mezzo all’ora. Il relitto è monitorato con strumenti laser e prisma topografici. Non si sa se i movimenti siano l’inizio dell’inabissamento del relitto o solo scosse di assestamento. Intanto si parla di fare qualcosa per stabilizzare la nave: il comitato scientifico della Protezione civile sta studiando varie possibilità, tra cui un’imbracatura o un ancoraggio del relitto con dei tiranti.