lunedì 23 gennaio 2012

Naufragio Costa Concordia agg 41

15.51 – Gabrielli: sono stati ritrovati altri due corpi sulla Costa Concordia. Sono quindi 15 i morti fino a ora accertati.

15.40 – Gabrielli: 13 morti, 8 identificati e 5 no, 24 persone disperse che potrebbero diventare 25 se venisse confermato che la donna di nazionalità ungherese trovata morta a bordo non era stata registrata.

15.37 – Le ricerche proseguiranno anche nei prossimi giorni, nelle zone ispezionabili della Costa Concordia. Si tratta di operazioni lunghe e complesse, non è escluso che le parti immerse possano essere ispezionate debitamente solo quando la nave sarà nuovamente livellata.

15.27 – Intorno alla nave in questi giorni sono stati collocati 8 chilometri di barriere per evitare che si possano disperdere nell’ambiente marino eventuali rifiuti inquinanti o perdite di carburante.

15.25 – Gabrielli ha anche confermato che i piani per i prossimi giorni prevedono la gestione in contemporanea delle operazioni di ricerca a bordo con lo svuotamento dei serbatoi della Costa Concordia.

15.19 – I ponti 3 e 4 del relitto sono il principale obiettivo delle ricerche di queste ore, dicono i responsabili dei lavori all’isola del Giglio. Lì, comunicano alla conferenza stampa, è più probabile che si possano trovare i corpi delle persone ancora disperse.