sabato 16 marzo 2019

Historical Carnival of Ivrea Award ARI Ivrea


Ogni tanto capita di fare qualche QSO con stazioni che passano il nome di qualche evento o Diploma.
Non ci avevo fatto caso ma è successo con un QSO con il nominativo IQ1IV Sezione ARI di Ivrea, collegamento avvenuto in fonia sulla banda degli 80 metri nei primi giorni dell'anno.

Durante il QSO avevano citato il Carnevale Storico di Ivrea, ma non avevo capito fosse un Diploma ma semplicemente una attivazione speciale.
Nei gironi scorsi ho ricevuto una mail che mi comunicava l'invio del Diploma per aver partecipato, anche se con un solo QSO
Ed ecco così arrivare un inaspettato Award per l'attività di radioamatore.


Anche le gradite sorprese fanno parte del mondo e della vita da radioamatore
73 de Giorgio IU3IOU

domenica 10 marzo 2019

Citazione su ARI Radio Rivista sul tema dello studio dei terremoti e dei possibili precursori sismici

Ancora una volta ritrovo il mio nome sull'ultimo numero di Radio Rivista (03-2019) per quanto riguarda il tema dello studio dei possibili precursori sismici elettromagnetici.


Nella rubrica dedicata ai progetti speciali ed allo studio di eventuali anomalie radioelettriche connesse all'attività sismica, è stato fatto un elenco delle realtà che si occupano a livello amatoriale dello studio dei precursori sismici. e dove è stato inserito anche il mio nome e il blog Ricerca+Sperimentazione.
Nello stesso paragrafo è presente anche il Progetto Giano di cui faccio parte (link). 




Alle prossime 
73 de Giorgio IU3IOU

lunedì 4 marzo 2019

Ricezione IK0OZK/B CW Beacon

A partire da sabato 16 febbraio 2019, l'amico Renato IK0OZK ha attivato un beacon CW sulla banda dei 10 MHz (30 metri) da Marta (VT), locator JN52XM.

Fin dal primo momento, anche su sua richiesta, mi sono messo alla caccia del segnale con vari setup di antenna e con vari ricevitori, oltre che con diversi ricevitori SDR on line.
Più volte proprio grazie al ricevitore SDR on line dell'Università di Twente (Paesi Bassi) era stato possibile sentire il segnale del beacon seppur debole ed in mezzo al rumore.

Oggi approfittando di un momento di pausa mi sono messo in ricezione sulla frequenza di 10.131 MHz, la frequenza del beacon ed a un certo punto ecco spuntare in mezzo al rumore un segnale in CW: IK0OZK/B!


Il testo completo trasmesso dal beacon CW con una potenza di 5 Watt è VVV DE IK0OZK/B PWR 5 W OUT JN52XM.
La ricezione è avvenuta nel pomeriggio di oggi 04 marzo 2019 dalle ore 15.30 alle 15.50 UTC con un RTX ICOM IC 706 ed una antenna LongWire e segnale RST 335. In particolare alle 15.47 UTC la registrazione ha permesso l'ascolto completo del nominativo IK0OZK/B.
Qui sotto un video realizzato da Renato IK0OZK con la registrazione effettuata durante la ricezione del beacon.



Essendo in costante contatto con l'amico Renato IK0OZK gli ho subito comunicato la ricezione, passandogli anche tutti i dati di ascolto e le registrazioni effettuate per poter avere anche la sua conferma.
Dopo poche ore dall'ascolto ecco arrivare la conferma dall'amico Renato IK0OZK che mi ha premiato con la prima QSL speciale per la ricezione del suo beacon CW.



73 de Giorgio IU3IOU


__________
Link di approfondimento sul beacon di Renato IK0OZK e informazioni per report e contatti

sabato 2 marzo 2019

DAB+: prima radio, primi test e prove di ricezione.

In questi giorni una nota catena di discount ha pubblicizzato la vendita di una piccola radio DAB+ e FM al costo di qualche decina di euro. 

Fonte digitalradio.it
DAB è l’acronimo di Digital Audio Broadcasting.
Digital Radio è il nome scelto dal marketing per lanciare la diffusione delle trasmissioni realizzate con lo standard Eureka 147, più noto come DAB+. Il DAB (Digital Audio Broadcasting) in verità è roba piuttosto stagionata: è un progetto europeo che risale agli anni Ottanta. Quasi 20 anni fa, nel 1995, Norvegia e Regno Unito attivarono i primi canali radio digitali DAB. Nel 2007 è nata l’evoluzione, il DAB+. Ed è con questo standard che oggi le emittenti trasmettono anche in Italia. Per ricevere un programma digitale bisogna dotarsi di un apposito ricevitore, domestico o da auto. 
Lo sviluppo delle codifiche di compressione audio: nasce il DAB+Sfrutta l’efficienza e le prestazioni dell’MPEG-4 (AAC) con il risultato di avere una stessa qualità audio ad un bitrates più basso.
Un’altra importante innovazione è stata l’aggiunta di video/capacità multimediali per Digital Audio Broadcasting, permettendo DAB per diventare un televisore piattaforma mobile DMB digitale (Digital Multimedia Broadcasting) così come una radio digitale multimediale piattaforma.
DMB e DAB+ sono estensioni della base tecnica DAB.
Più di mezzo miliardo di persone in tutto il mondo, ad oggi, sono in grado di ricevere oltre 1.000 stazioni radio e servizi dati DAB. La maggior parte di questi contenuti sono passati dalla fase sperimentale a quella regolamentata, ed è stato confermato l’utilizzo dello standard Eureka 147 in tutta Europa, nell’Estremo Oriente ed Australia.

Alcuni amici sono corsi ad acquistarla per poter provare la ricezione delle emittenti commerciali in digitale. E così incuriosito anche io ho acquistato questa piccola radio in modo da poter sperimentare la ricezione e l'ascolto dei programmi radio DAB+.


La radio di ridotte dimensioni è una SilverCrest Radio DAB+ con display LCD a colori.
Questa sera c'è stato modo di accenderla e di fare i primi ascolti radio di emittenti broadcasting in DAB+.
Appena portata a casa ho collegato l'alimentatore alla rete elettrica per accendere la radio DAB+ e provarla immediatamente più per capire che tutto funzionasse. Avendo però pochi minuti a disposizione, senza quasi estrarre l'antenna ho ricevuto solo 12 stazioni del pacchetto dei vari canali RAI, prova comunque sufficiente a capire che la radio funziona.

Questa sera con un po' di tempo libero, ho deciso di dedicare un po' di tempo a testare la piccola radio DAB+
La radio riceve due gamme di frequenza: la prima da 87.5 a 108 MHz per la ricezione delle classiche stazioni commerciali in FM, la seconda da 174.928 fino a 239.2 MHz per la ricezione dei segnali DAB+.
Dopo la scansione della sintonia, ecco apparire questa volta una sessantina di stazioni. 



Selezionando le varie emittenti si nota una buona qualità del suono nonostante si tratti di un prodotto economico. Inoltre oltre al suono i programmi sono accompagnati da relative informazioni (notizie, dati traffico, emittente, titoli, ecc..) che vengono visualizzate sul display LCD a colori da 2,4".
Grazie al sistema digitale anche l'orario si sincronizza in maniera automatica tramite il sistema DAB+.



Anche alcuni amici stanno testando la medesima SilverCrest Radio DAB+, con risultati simili e la ricezione di circa 60-70 emittenti, grazie anche alla vicinanza con le prealpi trevigiane, lungo le quali sono distribuiti diversi ripetitori di broadcasting
L'amico Nicola IW3GXH ha provato a modificare la radio in modo da poter collegare una antenna esterna ma ancora non ha testato la ricezione. L'antenna più adatta potrebbe essere una Yagi per la 3a banda televisiva che riceve da 174 a 230 MHz.



Dario I3LIW invece, residente solo a qualche chilometro da me verso nord est, sta ricevendo i medesimi pacchetti tra cui anche due pacchetti stranieri, uno dallo Slovenia e uno dalla Croazia.

Potrebbe essere un test interessante quello di salire in altura con la radio, cambiare antenna ed in modo da verificare se arriva qualche stazione emittente straniera, magari proprio dai paesi limitrofi e che si affacciano sull'Adriatico!

Prossimamente ci sarà modo di fare altre prove ed altri test! 
Saluti digitali...
73 de Giorgio IU3IOU

venerdì 1 marzo 2019

QSL per la ricezione di immagini SSTV dall'ISS

Dopo aver ricevuto l'ARISS SSTV Award per la ricezione di immagini dalla Stazione Spaziale Internazionale ISS con la modalità Slow Scan Television  SSTV sulla banda VHF radioamatoriale (link), oggi è arrivata anche la QSL da parte di Christophe F1MOJ, ARISS QSL Manager Europa.




Cieli sereni
73 de Giorgio IU3IOU

eQSL QSL collegamenti radioamatoriali ricevute a febbraio 2019

Ecco giunto il momento di presentare le eQSL e QSL ricevute nel mese di febbraio 2019 quali conferme dei QSO effettuati nell'ambito dell'attività di radioamatore.

eQSL







































QSL 







73 de Giorgio IU3IOU