sabato 7 aprile 2018

Echi meteorici ricevuti durante il monitoraggio del rientro della Tiangong-1 mediante la tecnica del meteorscatter

Come già raccontato nei precedenti post dedicati al rientro in atmosfera della stazione spaziale cinese Tiangong-1, con alcuni amici e collaboratori abbiamo provato il monitoraggio mediante la tecnica del meteorscatter utilizzata in radioastronomia.

Per il monitoraggio è stato utilizzato il monitoraggio della frequenza di 143.050 kHz, frequenza del radar francese di Graves
Il monitoraggio è avvenuto in maniera continuativa dalle ore 20.00 UTC / 22.00 locali del 27 marzo 2018 fino alle ore 06.00 UTC / 08.00 locali del 02 aprile 2018  dal mio QTH a Crocetta del Montello (TV).


Come anticipato dopo una prima analisi preliminare dei dati e successivamente ad una più attenta verifica dei dati, non risultano dati ed elementi correlabili con il rientro della Tiangong-1. Ad ogni modo è stata una nuova occasione per fare un po' di monitoraggio in meteorscatter e pur non avendo tracciato la Tiangong-1 sono stati ricevuti alcuni echi meteorici.

Di seguito le immagini delle principali catture di echi meteorici, a cui si aggiungono molte altre di piccola entità di cui ometto le immagini. 

28 marzo 2018




















29 marzo 2018













30 marzo 2018



31 marzo 2018






01 aprile 2018








Setup utilizzato
Antenna: dipolo home made centrata sulla frequenza di 143.050 kHz (frequenza del radar Graves
Software: HD SDR per la ricezione e l'elaborazione dei segnali
                 Autoscreen Capture per il salvataggio automatico delle immagini


Cieli sereni.
73 de Giorgio IU3IOU



Link ai precedenti post dedicati al rientro in atmosfera della Tiangong-1