giovedì 3 marzo 2016

Radiomagazine e la teoria radiosismica

Molti voi conoscono il mio personale interesse riguardo al tema dei precursori sismici.

Su tale tema segnalo che questa settimana il portale www.radiomagazine.net ripresenta una trasmissione del 2003 dedicata proprio a questo tema.
La registrazione dell'intervista dura solo una settimana pertanto affrettatevi e buon ascolto!


La teoria radiosismica I fenomeni sismici svilupperebbero onde elettromagnetiche, registrabili su onde lunghe e ultralunghe, che sarebbero segnali precursori dei terremoti.  In alcuni casi addirittura la Marina Statunitense  avrebbe lanciato degli alert per rischio di maremoti. Il fenomeno infatti verrebbe studiato proprio dai sommergibili che per le radiocomunicazioni sottacqua adoperano le VLF, onde ultralunghe. Prevedere terremoti è da sempre il sogno di ogni scenziato, segnali precursori ad esempio vengono rilevati dallo sprigionarsi di elementi radioattivi per il movimento delle zolle soggette a terremoti, mentre è risaputo che gli animali il cui campo uditivo comprende gli ultrasuoni sono notoriamente nervosi all’approssimarsi di un evento sismico.
Introduzione
Alessandro Cerboni ha pubblica un articolo sulla teoria radiosismica
(Intervista)
Cosa pensano della teoria radiosismica gli esperti:
Intervista al dott.Giovanni Macedonio direttore dell’Osservatorio Vesuviano
L’ing.Maurizio Migliaccio del dipartimento teoria e tecnica delle onde elettromagnetiche dell’Università Parthenope (ex Istituto Universitario Navale di Napoli)
da radiomagazine 22 ottobre 2003

Potete ascoltare l'intera trasmissione al seguente indirizzo www.radiomagazine.net/audio/radiomagazine.mp3.
Consiglio di salvare il file in locale, in quanto a breve il file audio non sarà più disponibile, come indicato anche nel sito.