venerdì 23 settembre 2011

Fine del satellite UARS della NASA - agg 15

Dichiarazione dell’eccezionale rischio di compromissione degli interessi primari in conseguenza del rientro sulla terra del veicolo spaziale NASA UPPER atmosphere research satellite (UARS)

22 settembre 2011
Il Decreto dispone l'attivazione del Servizio nazionale della protezione civile per il rientro sulla terra del veicolo spaziale NASA UARS - Upper atmosphere research satellite.

Il Capo del Dipartimento della protezione civile viene nominato Commissario delegato per assicurare assistenza alla popolazione interessata dall'evento attraverso l'adozione di provvedimenti su tutto il Nord Italia.



DECRETO

Dichiarazione dell’eccezionale rischio di compromissione degli interessi primari in conseguenza del rientro sulla terra del veicolo spaziale NASA UPPER atmosphere research satellite (UARS), ai sensi dell’articolo 3, comma 1, del decreto legge 4 novembre 2002, n. 245, convertito con modificazioni dall’articolo 1 della legge 27 dicembre 2002, n. 286.


IL PRESIDENTE
DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

VISTI gli articoli 5, comma 1, e 2, comma 1, lett. c) della legge 24 febbraio 1992, n. 225;

VISTI gli articoli 2, comma 1, e 3, comma 1, del decreto legge 4 novembre 2002, n. 245, convertito con modificazioni dall’articolo 1 della legge 27 dicembre 2002, n. 286;

VISTO l'articolo 107 del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112;
VISTO il decreto-legge 7 settembre 2001, n. 343, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 novembre 2001, n. 401;

CONSIDERATO che per il giorno 22 settembre 2011 è previsto un impatto di frammenti del satellite UARS sulla superficie del nostro pianeta, con una probabilità di provocare un numero di vittime superiore alla soglia di attenzione adottata a livello internazionale;

CONSIDERATO inoltre che non è escluso che uno o più frammenti del satellite UARS possano cadere nel territorio del Nord d’Italia in un intervallo di possibile caduta compreso tra le ore 21,25 di venerdì 23 settembre 2011 e le ore 4,12 di sabato 24 settembre 2011;

CONSIDERATA l’eccezionalità della situazione anche tenuto conto delle informazioni acquisite nell’ambito del Comitato operativo di cui al DPCM del 21 novembre 2006 indetto in data odierna, e la necessità di porre in essere i necessari interventi finalizzati a fronteggiare l’evolversi dei fatti;

SU PROPOSTA del Capo del Dipartimento della protezione civile;


DECRETA:

ART.1

1. Ai sensi e per gli effetti dell'articolo 5, comma 1, della legge 24 febbraio 1992, n. 225, e dell’articolo 3, comma 1, del decreto legge 4 novembre 2002, n. 245, convertito con modificazioni dall’articolo 1 della legge 27 dicembre 2002, n. 286, in considerazione di quanto espresso in premessa, è disposto il coinvolgimento delle strutture operative nazionali del Servizio nazionale della protezione civile in conseguenza del rientro sulla terra del veicolo spaziale NASA UPPER atmosphere research satellite (UARS).
2. Al Capo del Dipartimento della protezione civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri è attribuito l’incarico di Commissario delegato per l’adozione di ogni indispensabile provvedimento su tutto il territorio del Nord d’Italia per assicurare ogni forma di assistenza e di tutela degli interessi pubblici primari delle popolazioni interessate, nonché ogni misura idonea al alla salvaguardia delle vite umane.


Il presente decreto verrà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

Roma, 22 settembre 2011

Il Presidente
del Consiglio dei Ministri


http://www.protezionecivile.gov.it/resources/cms/documents/DPCM_del_22_settembre_2011_satellite.pdf