sabato 28 novembre 2020

Pillole di ricezione ATV analogica via ponte IR3UDC e IR3UFG

Più volte vi ho raccontato che nella mia piccola stazione di radioamatore è più o meno sempre attiva la ricezione costante dei segnali ATV analogici che transitano attraverso due ponti ripetitori della zona. 
Il primo è il ponte ATV IR3UDC, posizionato in località Pianezze sul Monte Cesen (Valdobbiadene TV) - locatore JN65AV.
Il secondo è il ponte ATV IR3UFG, posizionato sul Col Visentin - locatore JN66DB

Setup utilizzato
LNB modificato e senza parabola
Ricevitore Fraccaro ASR 500

Di seguito alcune immagini ricevute negli ultimi mesi.










Oltre a divertirmi con la ricezione di questi ponti in quanto regalano panorami straordinari e ogni tanto mi fanno entrare nel laboratorio di qualche radioamatore, i prossimi passi saranno dei test di ricezione dell'ATV digitale
In mente ho due diverse tipologie di ricezione e di test: il primo test riguarda la ricezione dei segnali ATV in modalità DVBS2 che transitano sul satellite geostazionario QO-100, che ho già provato in passato incontrando alcune difficoltà.
Il secondo test riguarda la ricezione del ponte ripetitore ATV in modalità DVBT presente sul Col Visentin.

Non mancherò di raccontarvi i prossimi test nel campo dell'ATV.

A presto, on air
73 de Giorgio IU3IOU


Link per l'approfondimento

Tutti i post dedicati alle trasmissioni ATV 
https://ricercasperimentale.blogspot.com/search/label/ATV

domenica 22 novembre 2020

Stazioni utility: a caccia di Volmet.

Nell'ambito dell'attività di radioascolto, dalla giornata di ieri mi sono dedicato all'ascolto di stazioni utility
Ho iniziato con l'ascolto di vari NDB riuscendone ad ascoltare alcuni di nuovi, nonostante la scarsa propagazione
Poi l'attenzione si è focalizzata sulla caccia di Volmet


Fonte Wikipedia
Il Volmet acronimo del francese vol météo (Informazioni meteorologiche per i velivoli in volo) è una rete di stazioni radio che trasmettono bollettini meteorologici di tipo TAF, SIGMET e METAR sulle frequenze HF e VHF.
I messaggi Volmet usano una voce automatica registrata con tipo di modulazione USB (upper side band) ossia J3E. I piloti di aerei delle rotte internazionali usano queste trasmissioni per determinare quale procedura usare delle fasi di discesa, avvicinamento ed atterraggio.
La rete Volmet divide il mondo in specifiche regioni ed una singola stazione in una determinata regione trasmette bollettini meteo ad uno specifico gruppo di terminali aerei ad un determinato orario. Ogni stazione effettua una trasmissione ad un determinato orario così da non interferire con le altre stazioni Volmet.
Solitamente le trasmissioni avvengono ad intervalli di 5 minuti ed ogni trasmissione si ripete ogni ora.


Ecco la lista dei Volmet ascoltati tra la giornata di ieri e le prime ore di questa mattina.

EIP -   SHANNON VOLMET   

MKL - ROYAL AIR FORCE VOLMET   

VFG - GANDER RADIO VOLMET   

RLAP - ROSTOV VOLMET

RQCI - SAMARA VOLMET

UBB-2 - SIVKAR VOLMET

UNNN - NOVOSIBIRSK VOLMET

Nell'immagine sottostante trovate i dettagli degli ascolti e delle stazioni Volmet ricevute.


Info e frequenze http://www.dxinfocentre.com/volmet.htm.

Cieli sereni! 
73 de Giorgio IU3IOU

sabato 21 novembre 2020

Lievi eventi sismici nel vicentino

Negli ultimi due giorni si sono registrati due lievi eventi sismici nel vicentino.

Il più forte dei due è stato un terremoto di magnitudo ML 2.0 è avvenuto nella zona 3 km a Nord Est di Laghi (VI), il 21-11-2020 02:56:42 (UTC) - 03:56:42 (UTC +01:00) ora italiana, con coordinate geografiche (lat, lon) 45.85, 11.3 ad una profondità di 14 km.

Gli eventi di bassa magnitudo, praticamente strumentale, non hanno avuto risentimento tra la popolazione.

Ecco la mappa e i dati dei due eventi.



giovedì 19 novembre 2020

La fine del telescopio di Arecibo.

La National Science Foundation ha annunciato oggi che verrà avviata una chiusura controllata e graduale dell'osservatorio di Arecibo

Una decisione che ha generato sconcerto e disperazione nel mondo scientifico, ma la National Science Foundation, che gestisce la struttura, è stata irremovibile. La struttura è troppo danneggiata, e non c'è modo di ripararla in sicurezza. Andrà smantellata.

Questa è solo la conclusione di una lunga saga di sventure. Il radiotelescopio di Arecibo è stato costruito 57 anni fa, e con i suoi 305 metri di diametro è stato il più grande del mondo per oltre 50 anni. Nel 2017 la struttura subì pesanti danni a causa dell'uragano Maria, uno dei più distruttivi a colpire l'isola di Porto Rico. Quest'estate, ad agosto, un cavo ausiliario si è spezzato, cadendo sul disco del telescopio danneggiandolo.

La struttura è stata sottoposta a ispezioni per determinarne lo stato e la riparabilità, ma a ottobre un altro cavo, stavolta uno principale e pure ritenuto relativamente sano, si è spezzato, rovinando sul disco e danneggiandolo ancora di più.

Il risultato delle ispezioni è giunto oggi, con la decisione da parte della National Science Foundation di decomissionare la struttura. Quasi tutti i cavi mostrano usura e corrosione troppo avanzata, alcune delle torri che sostengono la piattaforma centrale potrebbero crollare senza preavviso e sulle strutture circostanti. E una volta che una struttura pericolante inizia a collassare non c'è modo di arrestare il processo. La rottura di un altro cavo aumenterebbe ancora di più il carico sui cavi rimanenti, già danneggiati dall'età, e questo potrebbe causare un effetto domino con la distruzione incontrollata dell'intero telescopio.

E quindi Arecibo andrà smantellato, nel modo più controllato possibile e "accompagnando" quello che è l'ormai inevitabile collasso completo della struttura. 

Arecibo è famoso per il suo ruolo nel film Contact, e nel progetto SETI voluto da Carl Sagan. 

La demolizione di Arecibo lascerà un gran vuoto in tutti gli appassionati di radioastronomia.

In foto un'immagine dell'osservatorio
di Arecibo di qualche mese fa.




mercoledì 18 novembre 2020

Attestati per la formazione in ambito di Protezione Civile e sistemi informatici GIS

A fine settembre si è concluso il Corso per tecnici pianificatori piani di Protezione Civile organizzato dalla Commissione Protezione Civile della Consulta Regionale Geometri e Geometri Laureati del Veneto a cui ho partecipato (link). Nelle ultime settimane ho ricevuto l'attestato per la partecipazione e il superamento dell'esame finale.

Nello stesso periodo per approfondire le competenze acquisite in materia di strumenti informatici GIS Geographic Information System, sistemi informativo geografici e territoriali, ho partecipato ad alcuni seminari on line nell'ambito del progetto “Estate GIS – GIS and Science per il clima, la società e il territorio” organizzati dal Master in GIScience e Sistemi a Pilotaggio Remoto dell'Università degli Studi di Padova. Anche questo è valso un attestato di partecipazione.

A presto.
Giorgio

Lievi eventi sismici in Veneto a novembre 2020

Mancando da un po' posto un veloce riepilogo di alcuni lievi terremoti che si sono registrati nel territorio regionale Veneto da inizio novembre 2020.

Si tratta di eventi di bassa magnitudo, a carattere prettamente strumentale o quasi. 
Ecco di seguito l'elenco degli eventi sismici, evidenziati dal contorno rosso.



domenica 15 novembre 2020

Diploma di partecipazione al 13° QRP SOTA Italia day

Nell'ambito delle attività di radioamatore, con piacere nei giorni scorsi ho ricevuto il Diploma di partecipazione al 13° QRP SOTA Italia day.

A presto on air!
73 de Giorgio IU3IOU

Diploma di partecipazione JOTA JOTI 2020

Nell'ambito dell'attività radio c'è un evento a me molto caro in quanto concilia una seconda grande passione, quella dello scoutismo.


Si tratta dello storico JOTA Jamboree On The Air, a cui si è aggiunto nel tempo lo JOTI Jamboree On The Internet. Si tratta di un ritrovo on air per lo JOTA (on line per lo JOTI) di stazioni radio disseminate in tutto il mondo e che permettono ai ragazzi scout partecipanti, grazie all'aiuto dei radioamatori, di collegare e confrontarsi con altri coetanei, ragazzi e capi scout di tutto il mondo.
Anche quest'anno ho avuto il piacere di partecipare nel mio piccolo con diversi collegamenti disseminati nei vari continenti.
Con sorpresa quest'anno mi sono visto recapitare un attestato di partecipazione all'evento JOTA JOTI 2020.


A presto on air!
73 de Giorgio IU3IOU 


Link per l'approfondimento
I post del blog dedicati allo JOTA-JOTI https://ricercasperimentale.blogspot.com/search?q=jota

giovedì 15 ottobre 2020

JOTA-JOTI Jamboree On The Air Jamboree On The Internet 2020

Ogni anno, quasi un milione di scout e guide di tutto il mondo si incontrano (senza spostarsi da casa), in un grande campo virtuale che si chiama JOTA-JOTI.


Ma cosa significano queste sigle? JOTA sta per Jamboree On The Air mentre JOTI sta per Jamboree On The Internet e fanno parte di un evento internazionale ufficiale della Organizzazione Mondiale del Movimento Scout (WOSM). 

Jamboree on the Air - Jamboree su Internet (JOTA-JOTI) è un'esperienza annuale divertente ed emozionante per tutti i giovani scout che utilizzano la più ampia gamma di canali di comunicazione.  L'evento permette di raggiungere anche alcuni obiettivi quali educare alla tecnologia, promuovere la consapevolezza culturale, sviluppare la tolleranza, aumentare la condivisione, la collaborazione e il lavoro di squadra, insieme alla costruzione di un senso di appartenenza al Movimento Scout Mondiale. Si tratta di un Jamboree “senza-viaggio” che si svolge ovunque ci si trovi nel mondo.


Sfrutta la radio e/o internet per conoscere dal vivo la fratellanza mondiale scout e guide!
Il JOTA-JOTI 2020 è vicino… dal 16 al 18 ottobre 2020!

 

Non mi resta che invitarvi ad approfondire i dettagli di questo evento e di quelli passati attraverso i link presenti in calce all'articolo, ed a collaborare al fine di permettere ai giovani scout di conoscere il mondo attraverso la radio ed internet! 

A presto on air...
73 de Giorgio IU3IOU


Link per l'approfondimento
I post del blog dedicati allo JOTA-JOTI https://ricercasperimentale.blogspot.com/search?q=jota

Link al portale radioscout.it https://radioscout.it/jota-joti.html

martedì 13 ottobre 2020

EU HF Championship 2020 Award

Ecco un nuovo award (diploma) per l'attività radioamatoriale ed i collegamenti radio effettuati in occasione dell'EU HF Championship 2020 gestito dallo Slovenia Contest Club (scc.hamradio.si).



A presto on air!
73 de Giorgio IU3IOU