lunedì 3 aprile 2017

Test di ricezione segnali ATV via RPT IR3UDC Monte Cesen

Nonostante il superamento dell'esame per radioamatore e la possibilità di andare on air, non è diminuita la passione per il radioascolto e la sperimentazione.

Sabato 1 aprile 2017, i test si sono concentrati sul tentativo di ricezione di segnali ATV Amateur TeleVision, ovvero televisione amatoriale, trasmissione e ricezione di segnali audio/video tra stazioni radioamatoriali sulle bande SHF (da 1,2 Ghz in su), per motivi di larghezza di banda.
Il segnale video viene modulato in FM, come nei ponti di trasferimento TV e nella ricezione televisiva analogica satellitare.
Le frequenze in banda SHF richiedono una portata ottica, rendendo difficili i collegamenti ATV in diretta. Ecco perché il sistema più comunemente usato per il traffico ATV è comunque via ripetitore.
Per ricevere le immagini in gamma 10 Ghz è possibile utilizzare un ricevitore satellitare analogico ed una parabola con LNB, cioè un convertitore, adeguatamente modificato.

Il materiale necessario ai test mi è stato gentilmente fornito da I3EME Mario, mentre la mia fortuna è data dal fatto che vivo in portata ottica del Monte Cesen dove sono presenti vari ponti ripetitori radioamatoriali, tra cui alcuni ATV.
Tra questi è presente il ponte IR3UDC, posizionato in località Pianezze sul Monte Cesen (Valdobbiadene TV) - locatore JN65AV e gestito dalla sezione ARI Monte Grappa. Il ponte ripetitore ATV ha frequenza di ingresso 1.272 MHz e di uscita 10.420 MHz.

La stazione ricevente era pertanto formata da LNB senza parabola e puntato direttamente verso il ripetitore ATV, ricevitore satellitare analogico Vortec collegato ad un televisore per la visualizzazione finale delle immagini. Dopo aver provveduto alla sistemazione dei componenti e dei collegamenti ho iniziato a il test.

Il posizionamento temporaneo del sistema di antenna formato dall'LNB

L'LNB puntato sul Monte Cesen dove è presente il ripetitore ATV IR3UDC

Inizialmente i risultati sono stati piuttosto scoraggianti: qualche difficoltà ad utilizzare il ricevitore, a capirne le impostazioni anche a causa di una strana e fastidiosa distorsione dell'immagine.


Una volta presa confidenza con i menu del ricevitore però la difficoltà maggiore è stata la ricerca della giusta frequenza di conversione dell'LNB mediante la sintonia fine del ricevitore.
Dopo qualche aggiustamento del setup e della frequenza di ricezione ecco comparire le prime immagini, seppur di scarsa qualità, via via migliorata con il tempo e la sistemazione della sintonia. Ecco finalmente apparire il monoscopio di IZ3JYJ Luca alle ore 16.50 UTC.
Purtroppo come già detto le immagini non sono state di grande qualità, seppur sufficienti per leggere i nominativi e i testi sovrapposti alle immagini. Ahimè le foto che seguono, non rendono giustizia e peggiorano ulteriormente la visione delle immagini ricevute.

Le prime immagini

Il monoscopio di IZ3JYJ

 
Le fasi di settagio della frequenza di ricezione

Il monoscopio di IZ3JYJ
Alle 19.50 UTC il monoscopio circolare di IZ3JYJ è stato sostituito da un monoscopio a bande verticali. A tratti le due tipologie di monoscopio si sono alternate tra loro.

Il monoscopio a bande verticali di IZ3JYJ
Zoom del monoscopio a bande verticali. Le scritte in basso riportavano
IZ3JYJ   TEST   ATV   2400 MHz
Il monoscopio di IZ3JYJ
Alle 20.45 UTC e per una decina di minuti, è comparso anche  il monoscopio del ponte ripetitore ATV IR3UDC, probabilmente a causa di una interruzione di trasmissione o un calo del livello del segnale da parte di IZ3JYJ

Il monoscopio del ripetitore ATV IR3UDC

Il test di ricezione è continuato fino alle 21.40 UTC, quando nonostante la presenza della trasmissione di IZ3JYJ ho interrotto la ricezione.