martedì 18 agosto 2015

Evento sismico pedemontana veneta 18 agosto 2015

Distintamente avvertita dalla popolazione una scossa di terremoto alle ore 22.10 locali del 18 agosto 2015. 

L'evento è stato avvertito nell'intera area della pedemontana trevigiana a cavallo tra la provincia di Treviso e Belluno nelle immediate vicinanze dell'epicentro e via via, con meno intensità, nell'intero territorio Veneto.
Ecco la mappa di risentimento sismico, dove cioè l'evento è stato avvertito.
Aggiornamento ore 23.10



Prima stima . Fonte EMSC

Magnitude M 4.2
Region NORTHERN ITALY
Date time 2015-08-18 20:10:02.1 UTC
Location 45.84 N ; 11.91 E
Depth 2 km


Ecco l'evento registrato dalla stazione sismografica di Cima Grappa

Stima definitiva . Fonte INGV

Un terremoto di magnitudo ML 3.7 è avvenuto nella provincia/zona Belluno il
  • 18-08-2015 20:10:02 (UTC)
  • 18-08-2015 22:10:02 (UTC +02:00) ora italiana
con coordinate geografiche (lat, lon) 45.9111.9 ad una profondità di 7 km.
Il terremoto è stato localizzato da: Sala Sismica INGV-Roma.


L'epicentro dell'evento è stato localizzato nella zona di Alanao di Piave, un chilometro più a Nord del centro abitato.

Al momento attuale non si hanno segnalazione di danni ma sono in atto alcuni sopralluoghi da parte degli enti preposti e dalle forze dell'ordine locali.
La zona inoltre è interessata da forti temporali accompagnati da una intensa attività elettrica.

Alle ore 21:50:12 UTC, ore 23:50:12 locali è stata registrata una replica all'evento principale, con un magnitudo ML 1.1. L'epicentro del secondo evento è stato localizzato tra Segusino (TV), Quero (BL) e Vas (BL).

Gli eventi registrati ieri sera sono da associare ad una faglia attigua ma differente rispetto a quella attivata degli eventi sismici del 12 e del 15 maggio 2015, i quali hanno dato vita ad una breve sequenza sismica. Di seguito una mappa delle faglie della zona con individuate le aree di accadimento dei sismi dei due differenti periodi.