lunedì 23 marzo 2015

il giro del mondo con il JT65

Il JT65 è un sistema di comunicazione, sviluppato da K1JT John Taylor per realizzare collegamenti sfruttando la riflessione di segnali radio estremamente deboli sulla superficie lunare (EME). Il sistema JT65 consente l'ascolto di stazioni lontanissime con mezzi molto modesti e sistemi di antenna semplici.

Si tratta di un sistema composto da 65 toni, un tono di sincronizzazione a 1270,5 Hz e 64 toni differenti.

Durante la trasmissione vengono trasmessi pochissimi caratteri, solitamente 13, ripetuti più volte.

Il JT65 richiede una corretta e precisa sincronizzazione dell'orario del computer il quale può avere una tolleranza di +/- 1 secondo. 
Anche nel caso in cui l’80% circa del messaggio non venga correttamente ricevuto il sistema JT65 consente la sua decodifica.

Un QSO completo è definito dallo scambio minimo delle informazioni di nominativo, segnale e locator. Questo sistema di trasmissione ha visto una più recente evoluzione nella banda HF grazie al contributo di W6CQZ Joe Large.

Negli ultimi due mesi mi sono dedicato all'ascolto in modalità JT65 con risultati davvero incoraggianti per numero e per distanza delle stazioni ricevute. Grazie al sistema eQSL è semplice ottenere conferma di tali ascolti.
Nella prima schermata si può notare l'elevato numero di ascolti effettuati in modalità JT65, mentre nella seconda quelli già confermati nella stessa modalità.

ascolti effettuati in JT65 mode . dati eQSL
ascolti confermati in JT65 mode . dati eQSL

La mappa dei paesi collegati e confermati in JT65 mode