giovedì 2 settembre 2010

Sciame sismico Umbria e Abruzzo - agg.to 02

Tra ieri ed oggi diverse sono le note, le ordinanze ed i comunicati stampa che diversi comuni, quello de L'Aquila in testa, stanno diffondendo in seguito ed in considerazione dell’incremento dello sciame sismico delle ultime ore.
Ad esempio il sindaco dell’Aquila Massimo Cialente ricorda a tutti i cittadini che è fatto divieto assoluto di entrare, per qualsiasi ragione, nelle case inagibili in categoria B (salvo caso di agibilità parziale), C, E e F sia del territorio della città che delle frazioni. Il primo cittadino ricorda inoltre che sono sconsigliate anche la sosta e il passaggio nelle adiacenze di edifici inagibili.
Sono state emesse inoltre alcune ordinanze che dispongono la chiusura temporanea dei centri storici e delle zone maggiormente colpite dal sisma del 06 aprile 2009 considerato che sono in atto incrementi, nella frequenza ed intensità, dei fenomeni sismici che possono determinare situazioni di rischio per la pubblica incolumità.
Tali ordinanze e provvedimenti sono stati adottati in via cautelare e preventiva al fine di tutelare la pubblica incolumità.