lunedì 27 febbraio 2017

Radioastronomia: dai primi passi compiuti in Italia a FAST, il gigantesco radiotelescopio cinese.

Da pochi giorni è uscito il numero di Coelum astronomia (www.coelum.com/di marzo, rivista digitale dedicata all'astronomia nelle sue varie forme, e che dedica ampio spazio al tema della radioastronomia in questo numero.

Di particolare interesse l'articolo che racconta ed approfondisce la storia della radioastronomia in Italia attraverso le parole di un grande astronomo e divulgatore, Mario Rigutti. Un racconto di prima mano di personalità come Guglielmo Righini e Marcello Ceccarelli, padri della radioastronomia italiana.
Link diretto all'articolo > https://joom.ag/Ks1W/p46



Marcello Ceccarelli mostra il ramo Est-Ovest della Croce del Nord
alle autorità religiose, civili e militari presenti
all'inaugurazione, nell'ottobre del 1964.
Fonte www.ira.inaf.it


La Croce del Nord della stazione radioastronomica
di Medicina fotografata da Paolo Monti, 1974

La Croce del Nord della stazione radioastronomica
di Medicina fotografata da Paolo Monti, 1974

Nello stesso numero di Coelum astronomia si trovano altri due articoli molto interessanti legati al mondo della radioastronomia
Il primo è dedicato al radiotelescopio Event Horizon che si appresta a fotografare l’orizzonte degli eventi del buco nero Sagittarius A, al centro della nostra galassia. 
Il secondo invece svela il gigantesco radiotelescopio cinese FAST di 500 metri.

Il radiotelescopio cinese FAST

Sicuramente un numero da non perdere per gli appassionati e curiosi di radioastronomia!

Link all'intera rivista Coelum astronomia n. 209 marzo 2017 > https://goo.gl/9nzeRD