martedì 7 maggio 2013

Aggiornamento studio possibili precursori sismici

Aggiornamento sull'evoluzione dello studio sperimentale e amatoriale di possibili precursori sismici elettromagnetici.


Risultati fin'ora ottenuti
Continua il monitoraggio e la verifica delle anomalie riscontrate nei dati registrati in particolare interesse in banda VLF (grazie ai monitoraggi dall'amico Jerry del 45GRU) ottenute con diversi ricevitori e combinazioni di ricevitore-antenna.

Per quanto riguarda il monitoraggio dei 43 Mhz, banda in monitoraggio continuo, ad una prima analisi sono in fase di verifica alcune anomalie riscontrate che danno però l'idea di derivare da azioni antropiche.

Tali fenomeni vengono successivamente confrontati con dati degli eventi sismici reperiti presso i maggiori database sismici ufficiali (INGV e EMSC).
I confronti hanno fatto emergere alcune evidenze e correlazioni tra anomalie ed attività sismica, le quali sono in fase di studio e di analisi più approfondite.

Inoltre viene monitorata parallelamente l’attività sismica locale in maniera sperimentale e continua mediante l’utilizzo del sistema amatoriale e didattico messo a punto dall’università di Stanford QCN e tramite il software client Boinc (già famoso per il programma di calcolo distribuito Seti@home. Un accelerometro collegato al pc via USB permette di ottenere un sismografo amatoriale, grazie all’utilizzo del software QCNLive. Il monitoraggio ha però fatto emergere nel tempo molti limiti a questo tipo di monitoraggio, rendendo tale monitoraggio puramente didattico.

Passi futuri
Proseguire l'analisi delle anomalie riscontrate dai collaboratori e il post analisi mediante confronti con i database sismici
Continuare il monitoraggio in banda 43 Mhz e comprendere la provenienza e natura delle anomalie riscontrate.
Effettuare maggiori monitoraggi in banda VLF con i due differenti ricevitori VLF in mio possesso.
In futuro vi terremo aggiornati sulle eventuali ulteriori evoluzioni degli studi che ricordiamo sono a titolo didattico, amatoriale e sperimentale.