sabato 14 settembre 2013

Esercitazione Nazionale di Protezione Civile NordEst 2013

ESERCITAZIONE ESERCITAZIONE 
Forte scossa di terremoto in Alpago, linee telefoniche guaste. 
ESERCITAZIONE ESERCITAZIONE. 

Aggiornamento ore 7.30
Con questo messaggio alle ore 7.30 è scattato il via per l'Esercitazione Nazionale di Protezione Civile nell’ambito delle manifestazioni di commemorazione della tragedia del Vajont (9 ottobre 1963).
Maggiori informazioni e dettagli sull'Esercitazione Nord Est 2013
http://www.protezionecivile.gov.it/jcms/it/view_dossier.wp;jsessionid=C32A80DFC8342637FFEC339852BF258F?contentId=DOS40874

Dati evento:
ESERCITAZIONE PCVE Terremoto n.84849 Mag5.8 H07:30:00 del 14/09/2013 8km S di Tambre(Belluno) lat46.0540 lon12.4050



Al momento attuale i comandi dei VVF più attivi sono ovviamente BL e TV oltre che la Direzione Regionale VVF e la Colonna Mobile Regionale.
A caduta si stanno attivando tutte le componenti del Servizio Nazionale di Protezione Civile.
Buon lavoro a tutti gli operatori impegnati!

Aggiornamento ore 8.30
Le squadre degli enti e del volontariato in queste prime fasi stanno attivando le opportune strutture e sale operative centrali e locali e la maglia delle comunicazioni d'emergenza.
Sono in corso le verifiche della situazione, un primo rilievo dei danni, le condizioni di percorribilità della viabilità per il sopraggiungere dei soccorsi, sono in allestimento i punti di raccolta e di ammassamento dei soccorsi in varie località della zona dell'Alpago e del Vittoriese.

Aggiornamento ore 9.30
Sono in arrivo sui luoghi previsti per gli ammassamenti i soccorsi delle varie componenti della struttura di Protezione Civile.
Nel frattempo in alcune località stanno partendo le simulazioni di salvataggio, ricerca e soccorso, verifica dei danni, evacuazioni che a diverso titolo e con diverse modalità vedono partecipe anche la popolazione.

Aggiornamento ore 12.00
Durante la mattinata sono proseguite le operazioni di apertura delle strutture di gestione dell'emergenza centrali e periferiche quali sale operative, COREM, CCS, COM, COC.
Successivamente è stata realizzata una prima perlustrazione per per la raccolta dei dati preliminari successivi all'evento. In seguito continuano le operazioni di censimento di tutti i parametri emergenziali quali crolli, danni, persone disperse, numero assistiti con la comunicazioni dalle unità periferiche a quelle centrali per una stima globale dei danni e delle persone coinvolte in seguito all'evento sismico.
Tali operazioni sono ancora in atto e continuano le comunicazioni dai diversi COC ai COM e via via alla regia dell'emergenza, mentre parallelamente si vivono sul territorio le diverse simulazioni degli scenari ipotizzati quali crolli, ricerca persone scomparse, interventi tecnico urgenti, evacuazioni.

Aggiornamento ore 15.00
Continuano le attività di simulazione nelle diverse sale operative e centri attivati in mattinata e nel territorio coinvolto dall'esercitazione.
L'attività resta intensa ma meno frenetica della mattinata. Molte delle simulazioni previste dagli scenari si sono concluse e l'intera macchina operativa inizia ad avviarsi verso la conclusione delle attività.
Gli osservatori e i responsabili delle componenti della struttura di Protezione Civile stanno avendo la possibilità di monitorare l'operato e la risposta dell'intera macchina dell'emergenza e dei soccorsi. Alle ore 17.30 è previsto il debriefing a Longarone con il quale si concluderà l'Esercitazione Nazionale NordEst 2013. All'incontro sarà presente anche il Capo del Dipartimento di Protezione Civile Franco Gabrielli, che ha seguito da vicino le operazioni e lo svolgersi dell'esercitazione.